Beta vol. 2 – Luca Genovese, Luca Vanzella

Chi è il nemico?

 

 

BETA_2.jpg



Riprende da dove l’avevamo lasciata la lotta di Spartacus, Marianne e degli altri robottoni delle varie nazioni, uniti contro l’invasione bio-meccanica aliena. Mentre le alleanze guidano le decisioni, tra amori e cospirazioni, diventa sempre più labile il confine tra amici e nemici. Il nostro eroe trionferà a che prezzo?

 

La prima sensazione avuta leggendo le pagine iniziali del volume due di Beta sono state: ma qui si stanno tirando troppo via! Agli autori è andata così bene col primo che si sono adagiati sugli allori nella seconda parte.

 

Mi è sembrato di vedere un disegno meno preciso ed incisivo, una storia più piana.

 

Invece è stata una buona lettura – l’aspettativa era troppo alta e sbagliata da parte mia, per questo prodotto italiano dedito a sci-fi e robottoni.

 

In fondo si è sempre volutamente basato su una trama assai classica dallo svolgimento canonico: prologo – scontro – epilogo, il protagonista figlio dello scienziato cervellone che, volente o nolente, è il principale pilota del robot più forte del mondo, i cyborg, il tradimento, la minaccia aliena, l’amore.

 

Il bello del racconto infatti sta proprio nelle citazioni e nello stile, ed in questo mi è mancata la meraviglia perché li avevo già visti nel primo numero.

 

In conclusione:

 

Un buon prodotto per amanti della sci-fi classica e dei robot, per nostalgici che amano le citazioni, con una sana critica alla guerra fine a se stessa ed un disegno tanto anni’70.

 

In due volumi, terminato.

Preview sul sito Bao.

 

This opera by Mmorgana is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License



Voto:  ***+

Altri dati

Titolo:  Beta vol. 2

Autore: Luca Genovese, Luca Vanzella

Pagine:  224

Prezzo: 16,00 €

ISBN-13:  9788865431085

Editore: Bao Publishing

Data di pubblicazione: Nov 01, 2012

Beta vol. 2 – Luca Genovese, Luca Vanzellaultima modifica: 2013-03-19T14:56:00+00:00da morgana_luna
Reposta per primo quest’articolo