Perdido Street Station – China Miéville

MISTURE SOSTANZIOSE SON SCOMODE AL PALATO…

 

 

image_book.php?type=3&item_id=018ae814b32f761243&time=0

 

Descrizione

La metropoli di New Crobuzon si estende al centro di un mondo sbalorditivo. Umani, mutanti e razze arcane si accalcano nell’oscurità fra le cimiere, lungo fiumi indolenti alimentati da rivoli innaturali, tra fabbriche e fonderie che pulsano nella notte. Per più di mille anni il Parlamento e la sua brutale milizia hanno governato su una moltitudine di operai e artisti, spie e maghi, ubriachi e prostitute. Ma uno straniero è giunto con le tasche piene d’oro e ha imposto una richiesta inverosimile, scatenando l’incredibile.

 

Commento

Un bel tomone fantasy che molto deve allo steampunk, che è urban in quanto ha per ambiente, sfondo e protagonista la città, che si avvicina alla fantascienza nelle creature fantastiche coinvolte (i Garuda, i Vodyanoi anfibi ancora si salvano, ma quando passiamo a robot e cyborg … e se pensiamo che Guerre stellari è catalogato come fantascienza, come pure il buon Zelazny in “Signore della luce”, capiamo qualcosa in più).

New Crobuzon è l’immensa e variegata città stato Questo posto con una cultura bastarda. Questa città ibrida in cui si muovono creature di ogni sorta e tipo, ed in cui uno studio azzardato, prezzolato ad uno scienziato non convenzionale, scatena involontariamente il caos e rischia di portare alla distruzione!

 

Ma vediamo i personaggi in carne e ossa che si muovono Nell’incerta, violenta, insincera e repressiva atmosfera politica di New Crobuzon:

Yagharek, il garuda rinnegato (Troppo Troppo Astratto), SELVAGGIO E IMPENETRABILE, che con il suo crimine indefinito ed indefinibile e la ricerca di completezza dà il via alla vicenda.

Mi misi in viaggio attraverso il continente per diventare completo. E il deserto venne con me.

Isaac Dan der Grimnebulin, lo scienziato STRAVAGANTE SECOLARE SOCIEVOLE, con le sue ricerche sulla energia di crisi.

Lin, la sua amante, la kephri artista. Sensuale ed inquietante l’idea di queste belle donne dalla testa di blatta, o come direbbero loro: Gli umani hanno corpi, gambe e mani da khepri; e la testa di gibboni rasati.

Derkhan, la giornalista ribelle DIAMETRALE NONCURANTE FEROCE, che accompagnerà nell’avventura questi ed altri personaggi.

Ed ancora Lemuel dalle mille risorse, Il Tessitore, che è quello che pensaparla in maiuscolo, il Consiglio cittadino, il malavitoso, il Consiglio dei congegni, i Rifatti «E il Rifacimento è arte, sai. Un’arte malata. L’immaginazione che richiede!>> …

 

La scrittura è molto descrittiva e spesso pesante, anche se col progredire del libro ci si abitua a questo ritmo che si sfrutta per creare l’atmosfera, il mondo in cui muoversi: New Crobuzon, l’immensa città decadente, sporca, sordida e viva.

New Crobuzon era un’immensa fossa epidemica, una città patogena. Parassiti, infezioni e dicerie erano incontenibili.

Mieville ci tiene ad immergerci nella sozzura delle città, nei vicoli stretti, ingombri e dai muri scrostati, nelle case semiabbandonate. Continua anche troppo verbosamente a ricordarci questo degrado fisico e mentale, questo vivere ai margini, lo sporco, il vizio, il pericolo, la morale deviata. Questo ci fa “credere” nel suo mondo, lo rende palpabile e vivo e inquietante.

 

Il libro è ricco di quel pathos, il continuo pericolo, la ricerca disperata, che mi mancava in “Un regno in ombra”. Ci si sente sempre ricercati, rinnegati, in costante tensione e pericolo, si vive su un filo di rasoio ad un passo dal precipizio.

Anche se un tocco di prevedibilità resta, come pure un tocco di incoerenza o incredibilità nell’invisibilità del gruppo freak più ricercato dell’universo.

Noi fuggiaschi. Congegni che svelano segreti; garuda confinati a terra; giornalisti che inventano le notizie; scienziati criminali e criminali scientifici. Il folle dio danzante ci ha riuniti tutti come adoratori erranti, rimproverandoci di esserci smarriti.

Oltre che un senso di disagio nel finale, questo mi porta nel complesso a dargli 4 stelle, per una piccola delusione di fondo che non so spiegare ulteriormente.

 

Per altre informazioni:

http://en.wikipedia.org/wiki/Perdido_Street_Station

 

Un interessante estratto sulla teoria della crisi, parla Grimnebulin:

 

“(…)un triangolo contenente una croce. Afferrò una matita e scrisse delle parole in coincidenza dei tre vertici del triangolo. Voltò il diagramma per mostrarlo al garuda. Il vertice in alto era contrassegnato Occulto/taumaturgico; quello in basso a sinistra Materiale; quello in basso a destra Sociale / sapienziale. «Allora intesi, dunque, non ti ingolfare troppo in questo diagramma, Yag vecchio mio, dovrebbe essere un aiuto per pensare meglio, niente di più. Quello che ci trovi è una rappresentazione dei tre punti all’interno dei quali si colloca tutta la cultura, tutto il sapere. «Qui sotto c’è la parte materiale. Si tratta della materia fisica, atomi e cose simili. Tutto a partire dalle particelle femtoscopiche fondamentali come gli elettroni fino ai grandi vulcani. Rocce, elettromagnetismo, reazioni chimiche… Tutto questo genere di roba. «Al vertice opposto, c’è il sociale. Le creature senzienti, che di certo non mancano al Bas-Lag, non possono essere studiate come fossero pietre. Riflettendo sul mondo e sulle proprie riflessioni, umani, garuda, cactacee e quant’altro creano un diverso ordine organizzativo, giusto? Quindi devono essere esaminate nei propri termini, ma allo stesso tempo questo angolo è legato alla materia fisica che è la parte costitutiva di ogni cosa. Ed è per questo che qui c’è questa bella linea che unisce i due punti. «Il vertice superiore è l’occulto. Qui viene il bello. Occulto: ‘nascosto’. Comprende le svariate forze e dinamiche che non si limitano ad avere a che fare con le interazioni tra i vari pezzi e pezzettini del mondo fisico, e non sono soltanto i pensieri dei pensatori. Spiriti, demoni, dèi, se vuoi chiamarli così, taumaturgia… di certo hai colto l’idea. Si trova in cima, distante, ma è legato agli altri due. Prima di tutto, tecniche taumaturgiche, invocazioni, sciamanesimo e così via, ognuna di queste pratiche influisce sui ed è influenzata dai rapporti sociali dell’ambiente circostante. E poi c’è l’aspetto fisico: stregonerie e incantesimi sono in massima parte manipola-zioni delle particelle teoretiche, le ‘particelle incantate’ dette anche tauma-turgoni.

(…)

batté il petto «ritengono che appartengano essenzialmente allo stesso genere dei protoni e di tutte le particelle fisiche. «Qui…» continuò Isaac con aria maliziosa, la voce che rallentava e si abbassava, «è dove la cosa si fa davvero interessante. «Se prendi in considerazione un qualsiasi settore di studi o conoscenza, vedrai che si trova in un qualche punto di questo triangolo, ma non esattamente su un angolo.

(…)

Cosa c’è esattamente al centro? «Alcuni pensano ci sia la matematica.

(…)

La matematica è totalmente astratta, su un solo livello, radici quadrate di meno uno e roba simile; ma il mondo è indiscutibilmente e rigorosamente matematico.

 

Voto:



Altri dati

 

Pagine: 744 Pagine

ISBN-10: 8834709403

ISBN-13: 9788834709405

Editore: Fanucci

Data di pubblicazione: Jan 01, 2003

Perdido Street Station – China Miévilleultima modifica: 2011-03-18T11:46:00+00:00da morgana_luna
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Perdido Street Station – China Miéville

  1. Buongiorno Morgana,
    Ti contatto tramite commento perché non ho trovato nessun altro modo per farlo.
    Vorrei farti conoscere il servizio Paperblog, http://it.paperblog.com che ha la missione di individuare e valorizzare i migliori blog della rete. I tuoi articoli mi sembrano adatti a figurare tra le pagine del nostro magazine e mi piacerebbe che tu entrassi a far parte dei nostri autori.

    Sperando di averti incuriosito, ti invito a contattarmi per ulteriori chiarimenti,

    Silvia

    silvia [at] paperblog.com
    Responsabile Comunicazione Paperblog Italia
    http://it.paperblog.com

Lascia un commento