Lilith n. 5

Inaspettati vichinghi malinconici (possibili SPOILER!)

 

image_book.php?type=3&item_id=01989cee788e6ed5ab&time=1290081772

 

 


Ad un numero dal giro di boa, la nostra eroina Lilith viaggia nel grande Nord e quello che ci coglie è una sensazione di gelo, ed in qualche modo disfatta.
Mai come in questo numero si ha l’impressione che qualunque scelta sia inutile ed il futuro già scritto.

Su drakkar o nelle terre verdi del nord, esplorando anche inconsapevolmente il Nuovo Mondo, oscillando tra religione arcaiche e cristianesimo, prevale la malinconia, che una discussione con un cardo esalta.

 

L’imbattibile corpo di Lilith possiede una mente decisa ma che prova sentimenti che forse avrebbe dovuto tenere sopiti.
Che Lyca fosse perduta era chiaro da moltre cose, il nome, il fatto che stia cambiando il passato e quindi anche il futuro. Il fatto che non sia più viva è un tarlo da verificarsi. Nulla garantisce che il cardo dica il vero e nulla garantisce nemmeno che chi l’ha allevata lo faccia.

E’ bello che si dipani qualcosa della trama principale e che il fulcro non sia il solito ammazzamento truculento e sensuale. Ciò non toglie che, per la gioia dei più grandicelli, ella se ne stia ignuda sul ghiaccio per l’ottanta per cento del tempo 😛

 

Voto:

Altri dati:

Titolo: Lilith n. 5, Il mantello dell’orso

Autore: Luca Enoch

Pagine: 132

Edizione: 1

Editore: Sergio Bonelli Editore

Data di pubblicazione: Nov, 2010

 

 

Lilith n. 5ultima modifica: 2011-01-04T13:40:00+00:00da morgana_luna
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento