Caos a Qasrabad – Eugenio Saguatti

“Ti vedo e ti sento”
“Mi giungi agli occhi e alle orecchie, (…)”

image_book.jpg

Romanzo fantasy di esordio dell’anobiiano Saguatti.

Ampia ispirazione di D&D e qualche idea harrypotteriana (effetti e metodi del teletrasporto) per un bel mondo fantasy, finalmente senza necessità di una cartina, in cui si va dipanando un’indagine su atroci delitti.

Molto classico come ambientazione, ci fa sentire a nostro agio in un imprecisato medioevo in cui regnano la magia e in cui trovare comunemente elfi, troll e draghi.
Le caratteristiche delle razze e gli incantesimi prendono molto dal gioco di ruolo Dungeons & Dragons (allineamenti, classi, elfi che vedono al buio, incantesimi per scacciare non morti, protezioni clericali, anche le armi usate dai chierici, per dirne alcune) tanto che non dubito il libro possa piacere agli estimatori della Dragonlance, di cui ha respiro meno epico e più urbano.

Non è la solita quest, il viaggio di un gruppo di inconsapevoli eroi per mille mila chilometri, ma un’indagine cittadina con metodi scientifici in un ambiente dove la magia regna sovrana. Un giallo con molti sospetti.

Interessanti sono i continui cambi di prospettiva: anche se rimaniamo sempre dal punto di vista del protagonista, il chierico neutrale Wakancha (tranne che per l’inizio), lo vediamo spesso ritornare sui suoi passi, ripensare lo stesso evento sotto diverse luci, proporci nuove vie.
Mi piace anche la caratterizzazione dei personaggi con tic o manie che li rendono più realistici e simpatici

Nah Ka

Ha l’indubbio pregio, oggidì, di essere autoconclusivo.

Dialoghi alle volte ironici, pungenti ed azzeccati, alle altre troppo colloquiali nel contesto. Il tono in effetti è un pò piatto e simile tra i diversi personaggi (eccetto Ugluk e razze “minori”, of course) e ogni tanto capita qualche inforigurgito di supporto al lettore ma stonato in chi lo pronuncia.

Da controaltare a questi elementi positivi il fatto che malgrado tutto ciò che accade non sia riuscito a coinvolgermi pienamente: le sorti dei personaggi mi tangevano ben poco, forse perchè non li sentivo mai pienamente in pericolo ed intuivo la soluzione, e non sono riuscita ad immedesimarmi o affezionarmi ad alcuno. Ci manca quel quid in più che sicuramente un po’ di esperienza farà uscire, quindi attendo un secondo libro J

Un buon libro da tre stelle ed un autore da tenere d’occhio.

Voto

Altri dati

Titolo: Caos a Qasrabad

Autore:  Eugenio Saguatti

Prezzo: 19,00€

Pagine: 350

ISBN-10: 8863610169

ISBN-13: 9788863610161

Editore: Alàcran

Data di pubblicazione: Mar, 2010

Caos a Qasrabad – Eugenio Saguattiultima modifica: 2010-05-29T15:35:01+00:00da morgana_luna
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento